mercoledì 17 settembre 2008

Ordinanza anti-bivacco e anti-bighellonaggio.

"Danno la caccia ai figli disobbedienti, il match è zero a uno e pochi dubbi sui vincenti" [Colle der Fomento - Un Grosso Vaffanculo]


Il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, ha emesso qualche settimana fa un'ordinanza per tenere più pulita la città da quei fannulloni bastardi che bevono birra e hanno atteggiamenti che "potrebbero sfociare in veri e propri atti di microcriminalità".
Potrebbero.
Dato che potrebbero sembra opportuno porre un rimedio preventivo: una bella ordinanza anti bivacco, anti accattonaggio e, quella che mi piace di più, anti bighellonaggio.
Anti bighellonaggio.
Suona meglio dei Rolling Stone.
Perchè, diciamolo, faranno paura gli assassini, gli stupratori, i rapinatori, i topi d'appartamento, i ladri, i mafiosi. Tutti sti stronzi, è vero, mettono il terrore, ma chi di noi non si è mai preso uno scago da spavento quando per la strada ha incrociato anche solo per sbaglio un *bighellone*?

Io personalmente mi scagazzo sempre al pensiero di un ragazzo che bighelloneggia o che bivacca nella mia città.
Per non parlare del terrore che mi provoca un accattone.
Potrebbe sfociare in microcriminalità.
Mica cazzi.





Ho paura è vero, ma anche speranza. Perchè so che ci sono loro a proteggermi. Non sono supereroi muscolosi e con costumi sgargianti, è vero, ma non hanno nulla da invidiargli. Con delle bellissime uniformi blu, età anche di 60 anni, pelle flaccida, capelli brizzolati, a volte magrissimi, altre ciccionissimi, pistoletta al fianco e palle a terra, ci sono loro: i poliziotti.
Sono lì per proteggermi.
I poliziotti vengono pagati con i soldi dei contribuenti, quindi anche con i miei soldi, ed è giusto così, perchè sono lì per difenderci dai criminali, dagli assassini, dal male.
E dai bighelloni ovviamente.

Ed è questo che è accaduto l'altra sera, in via Palmieri, a Lecce.



Finito di lavorare sono andato a prendere una birra in un locale stranoto in città, ero in compagnia e c'era gente. Una quarantina di persone, forse meno, non di più. Bevevo la mia birra e me ne stavo tranquillo, ma per pura ingenuità, perchè non mi ero accorto di una cosa gravissima: quella gente non era gente normale. Erano dei bighelloni!
E qualcuno a ben pensarci stava bivaccando.

Per fortuna sono arrivati loro, i poliziotti.
E come nei migliori fumetti Marvel, arrivano da tutti i lati della strada: da destra da sinistra e frontalmente. Un supergruppo di superpoliziotti che manco I Vendicatori di IronMan e Thor.
Una roba che Distretto di Polizia 8 al confronto sembra una serie televisiva sulla polizia italiana.



Cinque pattuglie di Polizia. Una pattuglia dei Carabinieri.
Ipotizzando due agenti per macchina (ma volendo alcune pattuglie ne ospitano anche tre), avevamo dalla nostra ben 12 Vendicatori pronti a spaccare il culo a questi fautori del bivacco che, ricordiamolo, avrebbero anche potuto pensare di farsi venire in mente idee del genere di fare qualcosa che sarebbe potuto scaturire in atti simili ad altri atti di microcriminalità.
Anche perchè tra loro c'era qualche negro.

12 agenti. Dodici.
DODICI agenti per controllare i documenti a trenta stronzi.
Potete giurarci che mi sentivo al sicuro.
Solo che mi confondono per uno stronzo bighellone del cazzo e controllano i documenti anche a me. E ok, saranno dodici, ma "quantità" non è sinonimo di "sveltezza" e quindi impiegano per controllarli una cosa come un'ora.
E se devo dirlo non erano esattamente come i Vendicatori anzi, quando mi hanno chiesto i documenti mi sono sembrati più stronzi dei Fantastici Quattro. Roba che Reed Richards al confronto è il tuo migliore amico.

Come sono arrivati sono stato il primo (quando ti dice culo) a cui hanno chiesto il documento.

...



...



...



Ok, ok, non so mentire, sono stato il secondo.
Il primo a cui lo hanno chiesto è stato William, un mio amico. Ma sono certo che se non fosse stato negro avrei vinto io.
Ma i poliziotti non sono razzisti, sono lì per proteggerci e vengono pagati con i soldi dei contribuenti, quindi sono certo che si è trattato di una casualità e che con i loro modi affabili mi avrebbero ancora una volta dimostrato che hanno un profondo rispetto dei cittadini (a patto che non siano dei bighelloni, sia inteso).
La discussione è andata all'incirca così:

Poliziotto: Documenti o questura? Decidi.
William: Documento.

Devo ammettere che avevo sentito la risposta di William e così ho potuto rispondere esattamente anche senza aver studiato, come a scuola e come a scuola sono riuscito a farla franca, dato che il poliziotto non si è accorto che ho copiato.

Ah, pagare le tasse, che gioia.

Alla fine della fiera questi 12 Apostoli hanno controllato i documenti a tutti e mi è rimasto un pò il dubbio che ai loro occhi anche io fossi un bivaccone bighellonante fattapposta per la quale, ma è capace che mi sbaglio.
Alla fine della fiera ho fatto con il cellulare qualcuna delle foto che vedete nel post, giusto per darvi il gusto di contare le auto.
Alla fine della fiera è stata sollevata UNA multa di 55.00 euro a un negro per non so quale motivo. Ai suoi commenti con i quali appellava a "razzisti" i poliziotti, questi rispondevano che era una casualità, poteva capitare a lui come a un italiano.

La vita è questione di culo signori.
C'è chi nasce Vendicatore e c'è chi nasce negro.






Nota per i disabili: "negro" in questo pezzo è usato volutamente ma con un significato sarcastico.
Nota2 per i disabili: anche "disabili" in questo pezzo è usato volutamente ma con un significato sarcastico.
DIFFONDI STORIE DI NESSUNO! CONDIVIDILO!
Condividi su Google Plus Vota su OKNotizie

5 commenti:

AlanMoore ha detto...

Assurdo!
Davvero non so che dire... mi hai lasciato basito... cioè... vuoi dirmi che... veramente... stavi bighellonando?
Vergognati! :D

Una delle innumerevoli volte che sono stato fermato per controlli, i poliziotti sono stati cortesi e non come al solito stronzi e pieni di sé. Ho mandato una mail alla Polizia di Stato facendo presente che "Oh! Ma allora esistete anche in versione gentile?"
Il resto delle volte, inutile dirlo, erano inquisitori e ti trattavano già come se fossi dietro le sbarre -_-

Viva i neofascisti!!! :D

Pera ha detto...

Come ho già detto a Hulk penso che sia un piano per far stare la gente in casa e guardare la TV, così si rincoglionisce e la si controlla più facilmente..

Una volta che mi hanno fermato mi hanno detto che se avessero voluto avrebbero potuto persiquirmi il buco del culo con il manganello! Vabbè che stavo bighellonando..

Panstorepd ha detto...

Vabbè hulk, ma tu hai una fumetteria, anche tanto che non ti abbiano sbattuto dentro e buttato la chiave.
Altro che bighellonare, vendi dragonball a giovani menti che rimarranno devastate a vita.

gigismondo ha detto...

I "supereroi" che ti hanno fermato, dovrebbero controllare i documenti ai propri colleghi! Visto che "spacciano" droga e stupefacenti vari, "uccidono" tifosi bighelloni alla domenica, prendono mazzette dai camionisti, "picchiano a sangue" chiunque sia poco meno che bighellone! Degli altri si cagano sotto!!
Mi dispiace per i pochi che svolgono il proprio dovere!

FERRANTE PAOLO ha detto...

Adoro Paolo Perrone. Lo desidero, davvero. Fosse per me farei di tutto per avere in casa la sua testa magnifica. Così se mi entrano bighelloni in casa ho già un buon antifurto.

saluti