giovedì 25 agosto 2011

Gli Insuti Perduti


Per non dimenticare, ecco una lista di insulti che se non adeguatamente rispolverata, tenderà a scomparire in favore di insulti più comuni. Questa lista di insulti saprà donarvi grande ammirazione tra gli amici laddove riuscirete a renderla in voga.
Alcuni sono locali e stretti, dove necessario, metterò una spiegazione per le nuove generazioni, ovvero quel manipolo di rimbambiti che sta leggendo questo blog.

1) Rimbambito.
Schietto e sincero, rimbambito, premia il rimbombo lessicale della parola e la sua pronuncia fa muovere il cervello del rimbambito che, rimbambito, non capirà il perchè di questo insulto pulito al contrario dei suoi insulti comuni e volgari, che invece puzzeranno di merda. Consiglio: per aumentare l'incisività di "RIMBAMBITO!", usatelo con energia quando l'avversario è volgare.

2) Ricchie di gomma.
Orecchie di Gomma. E' un insulto a tenuta stagna. Ricchie di gomma non va sciupato e va indirizzato a sfregio lì dove c'è la necessità prepotente di sottolineare lo sfregio che la natura ha fatto a quel ricchie di gomma del vostro compagno di classe delle medie. Se nella classe il parto di madre natura è stato gemellare, individuate il peggio messo, avvicinatelo e indicandolo felici ammonitelo alla scordarella con "RICCHIE DI GOMMA!"

3) Figghiu te la Maria Zoppa.
Ogni città ha una Maria che è zoppa. E tu sei figlio della Maria Zoppa. Figlio della Maria zoppa è un insulto rotante perchè come una ruota colpisce sia la vittima che l'ignara Maria che è un esempio calzante. Nel piede buono, ovviamente. L'associazione mentale che deriva da questo insulto è tristemente brutta, rugosa e molto più simile a una strega di Botrugno che al ripugno che essa genera. Inoltre lascia poca scelta: se sei suo figlio, tua madre è quella ripugnante cessa della Maria. "FIGGHIU TE LA MARIA ZOPPA!" va usato esclusivamente nel dialetto locale affrontando un avversario contadino, poichè più l'avversario è contadino più è probabile che tu ce l'abbia davvero con sua madre.

4) Frù Frù.
Ricchione. Frù Frù nasce come bastonata di gomma al ricchione. In ogni comitiva c'è un ricchione che ha fatto outing. Quando il ricchione fa outing diventa frù frù. Curiosità: anche gli amici del ricchione possono far diventare il ricchione frù frù, semplicemente decidendo per lui che il più sensibile e/o il più debole della comitiva è un ricchione. Una volta resa comune questa realtà, il sensibile è come se avesse fatto outing e quindi si è evoluto in un frù frù. "FRU' FRU'!" guadagna il rispetto del suo perchè quando siete in compagnia femminile e sapete che per sbattervela a dovere nel retrobottega dovete da un lato sembrare sensibili e dall'altro mascolini, e quindi siete tenuti a dare del ricchione a qualcuno con eleganza.

5) Mongoloide.
Il buoncostume sta tentando di cancellare dalla faccia della terra un insulto che ricorda la faccia dei mongoloidi, e per farlo prima ha tentato con il poco incisivo handicappato e poi con il tristissimo down. Down non si può sentire proprio. Dà l'impressione che l'handicappato oltre a essere mongoloide è pure frocio. Per fortuna ci pensa la baby dawn a ricordarci cosa è mongoloide. Mongoloide ha un sapore retrò, strettamente anni '80, e con la sua fonetica articolatoria riporta al gusto il sapore di ciò che non cavalca l'onda perchè è sempre in voga. E anche perchè è mongoloide. Dove cazzo vuole andare. "MONGOLOIDE!" trova la sua naturale variante evolutiva in mongospastico, che altro non è che un mongoloide caduto da un terrazzo con la carozzina. Quando l'inutile sposa il dilettevole.

DIFFONDI STORIE DI NESSUNO! CONDIVIDILO!
Condividi su Google Plus Vota su OKNotizie

4 commenti:

Marte ha detto...

Cosplay è un insulto?

ciku ha detto...

da me, ai tempi, andavano forte pure "macaco" e "scemodiguerra"

Fumettopoli ha detto...

"scemodiguerra" era da una vita che no lo sentivo....domani ne dirò un pò a qualcuno.

dark0 ha detto...

mongospastico mi mancava nel mio lessico offensivo, DEVO usarla contro qualcuno! :D