sabato 8 giugno 2013

Chi controlla i controlLion? - Before Watchmen in edicola



Vi ho già parlato di Before Wachtman, prequel a Watchmen voluto dalla DC Comics e pubblicato in Italia a tiratura limitata da RwLion.
Proprio due giorni fa vi parlavo anche di come le varie promozioni vanno ad incidere sul mercato e di come il modo di fare dei distributori e degli editori incida notevolmente sulle scelte d'acquisto del libraio. Ora succede che RwLion presenta sul proprio portale, in un comunicato, una notizia come se fosse una cosa di cui andare orgogliosi:

La prima testata che uscirà per le edicole è un prodotto che i frequentatori delle fumetterie già conosceranno bene, ma che per la sua importanza abbiamo pensato fosse ormai tempo di rendere fruibile ad un pubblico più ampio, e cioè tutti quei lettori che spesso non godono di punti di riferimento come le fumetterie nella propria città.
Finalmente una delle più grandi saghe comics di sempre sarà a portata di tutti.
Stiamo parlando di Before Watchmen, il prequel del grande classico Watchmen, che ha saputo stupire anche i più scettici e che già dal 1° giugno è disponibile in tutte le edicole italiane.
Il piano di pubblicazione dell’opera avrà cadenza settimanale e riproporrà, seguendo l’ordine originale di lettura, (appositamente rivisitato) tutti i 37 volumi già usciti per le fumetterie al prezzo di €2,50 per albo. I primi albi disponibili saranno Minuteman 1, Silk Spectre 1 in uscita questa settimana.
Un’occasione imperdibile, sia per i nuovi lettori, sia per coloro che devono recuperare qualche numero arretrato, non lasciatevela sfuggire.

Ma come?
Before Watchmen era una tiratura limitata al primo ordine da parte delle fumetterie, com'è possibile che ora la stessa edizione finisce in edicola?

E' stato l'editore a dirlo comunicandolo su tutti i titoli presentati su Mega e Anteprima:



E ora viene fuori che va in edicola?
E con quali albi esattamente, se non ce ne dovrebbero essere?

L'edicola per via della sua capillarità ha bisogno di tirature elevatissime, stiamo parlando di 40mila esercizi, considerato che le fumetterie (meno di 200 esercizi commerciali) hanno già acquistato gli albi in questione, c'è chi si chiede da dove l'editore abbia preso queste copie.
Per deduzione rimarrebbero tre soluzioni, sono le mie e prendetele con le pinze:

a) Un negozio in Italia ha preordinato qualche migliaio di copie, non so, stiamo bassi, 14000 contro la trentina di copie di un negozio medio e poi le ha restituite al distributore (credici).
b) Il comunicato è uno strillo che non porta a niente, una di quelle cose che poi non succedono, come la promozione con le maschere del Gufo. Una roba per tirarsela con gli amici al parco, insomma. E magari in edicola gli albi non ci andranno mai (voi li avete visti?)
c) L'editore ci ha preso per il culo, bellamente. Al libraio, al lettore, all'acquirente di Mega. Per spingere il libraio a riempirsi di copie, illudendolo che in futuro avrebbe potuto rivendersi gli albi esauriti e rari a prezzo maggiorato sul mercato del collezionismo. Per spingere il cliente a comprare subito gli albi, con la paura di non ritrovarli più in futuro e trovarsi con una collana monca, o se completa, con una serie di valore. Per far cassa.
E una presa in giro è un camion che sbatte a cento all'ora contro la fiducia dei partner commerciali e dei lettori. Morte e distruzione.

Magari c'è una quarta soluzione, ma in sincerità, non credo, se c'è sarò lieto di ospitarla e valutarla con voi.
Il fumetto è collassato e minare ancora, ancora e ancora, la fiducia del settore, del libraio e del cliente, non è il modo migliore per fare onore alle tematiche di Watchmen.
DIFFONDI STORIE DI NESSUNO! CONDIVIDILO!
Condividi su Google Plus Vota su OKNotizie

7 commenti:

Salvatore Adelfio ha detto...

Ci hanno preso in giro alla grande. E noi ci siamo cascati. Come si potrà avere ancora fiducia in un distributore che si comporta così?

HulkSpakk ha detto...

Aderirai ancora alle loro promo?
Come ti comporterai con le dichiarazioni di Lion sulle tirature limitate?

Munky ha detto...

Io in edicola l'ho visto proprio ieri, mi pare fosse il numero 2. In effetti è stato un WTF perchè sapevo fosse solo per le fumetterie...

Anonimo ha detto...

In realtà le maschere dei gufi sono state distribuite,nella mia fumetteria di fiducia c'erano ed erano gratis,vista la promozione.

HulkSpakk ha detto...

@Anonimo

Sono state distribuite 2 mesi dopo la fine della saga. Ed erano un oggetto attuo a promuoverla e che con la promessa di questa propomozione ha spinto i librai italiani a ricalibrare gli ordini (aumentandoli) per poi lasciarli col culo per terra.

Anonimo ha detto...

Ah,se la metti così,hai ragione,sono arrivate tre mesi dopo :)

Erich ha detto...

E' il solito modo di fare della Alastor. Loro credono di essere dei furbi e forse hanno ragione visto il modo assurdo con cui le fumetterie puntualmente aderiscono alle loro promozioni.
Penso che solo quando Alastor non avrà più il controllo dei diritti DC, si potrà parlare di una rinascita di Superman e soci.